fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Due 46enni del posto fermati per controlli e trovati in possesso di cocaina e metadone. Il terzo aveva minacciato con una bottiglia rotta un dipendente del locale Comune

Un posto di blocco dei carabinieriSi trovano agli arresti domiciliari in attesa di giudizio i due 46enni di Sapri arrestati dai carabinieri la scorsa notte perché trovati in possesso di droghe.

È successo durante i controlli alla circolazione stradale, quando i carabinieri del Nucleo Operativo hanno fermato una macchina con due persone a bordo. Nel corso dell’accertamento uno dei due uomini, veniva trovato in possesso di 10 gr. di eroina, e nella vettura veniva rinvenuta una fiala contenente 100 ml di metadone.
Sempre ieri, ma in mattinata, in un ufficio del Comune di Sapri, un uomo è stato arrestato per aver minacciato ed aggredito, con una bottiglia di vetro precedentemente rotta, un dipendente comunale. L’intervento dei carabinieri ha riportato l’ordine bloccando l’aggressore che è stato arrestato per minaccia a pubblico ufficiale e lesioni personali. L’arresto è stato convalidato dal Tribunale di Lagonegro e l’uomo ha ricevuto la misura dell’obbligo di firma presso la polizia giudiziaria.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca