fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Il sindaco della città capofila dell’Agro commenta la nuova ordinanza regionale che impone l’utilizzo della mascherina anche all’aperto e lancia un appello ai suoi concittadini: «Abbiamo davanti giorni impegnativi per i quali non si richiedono isterismi, siate responsabili»

de luca nocera 10lug2020
Il nuovo aumento di contagi in Campania, dovuto in gran parte ai ritorni dalle vacanze estive, ha indotto il presidente Vincenzo De Luca a reintrodurre l’obbligo della mascherina anche all’aperto.

Una decisione che non è andata giù a molti cittadini, ma è stata accolta di buon grado da alcuni politici e autorità locali, incluso il sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato che, attraverso il suo profilo Facebook ha fatto il punto su questa nuova fase della pandemia.
«L'obbligo dell' uso della mascherina fino al 4 ottobre, anche in strada - scrive il primo cittadino nocerino - è la misura ordinata dal Presidente della Regione Campania, per tutti i cittadini campani. Con la quale ci si chiede un ulteriore sacrificio. Per alcuni giorni almeno. Facciamo affidamento sul rispetto da parte di tutti. Pensare di poter controllare tutti con efficacia è oggettivamente impossibile. Dati anche i pochi vigili di cui disponiamo.
Oggi a Nocera abbiamo in tutto 23 persone risultate positive al covid. Una sola di queste ricoverata in ospedale. Tutte in buone condizioni e a casa. Da domani si annunzia un rilevante cambiamento metereologico. Che, finendo il caldo intenso di queste settimane, dovrebbe rendere più sopportabile la misura disposta. Con l'inizio effettivo dell'autunno e i primi raffreddori pero' non sappiamo quali saranno gli effetti sul virus. Se una sua ripresa e rafforzamento, o la sua invarianza rispetto allo stato attuale.
manlio torquato2019 1Abbiamo davanti giorni impegnativi per i quali non si richiedono isterismi o lamentele inutili, ma una collaborazione attiva e la doverosa segnalazione di quello che non va. Avete gli strumenti telematici e diretti per farlo. Dalle scuole al lavoro alla vita quotidiana per strada nei locali o nei negozi o in ufficio. Sapete tutti che mantengo come sindaco un approccio razionale e il più possibile equilibrato al problema. Che son contrario con forza ad un nuovo lockdown. Che sono per resistere e convivere, con nuove abitudini. Senza però esser stupidi, autolesionisti e incoscienti. Né, al contrario, allarmisti a vuoto. Puntando continuamente il dito. L'Amministrazione –
conclude Torquato -  resta sempre disponibile all'ascolto, deve esserlo, alle segnalazioni e alla collaborazione per una ripartenza che inizia per davvero e con tante incognite solo ora. Siate responsabili. I ragazzi in particolare. Siamo uniti. Si comincia adesso».

 

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca