fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Nel quartiere Pastena, un 22enne ha aggredito la madre e il fratello minore, danneggiando il televisore e la porta d'ingresso dell'abitazione. Ora si trova nel carcere di Fuorni

di Redazione

Gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un giovane, responsabile di maltrattamenti in famiglia nei confronti della madre e del fratello minore. In particolare, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, nel primo pomeriggio di ieri, è intervenuto nel quartiere di Pastena, a seguito della richiesta di intervento da parte di una donna aggredita dal figlio e già vittima di violenza di genere.

Sedata la lite, è stato accertato che I.A.V., di anni 22, aveva avuto poco prima una violenta discussione per futili motivi con il fratello minore. Nell’occasione, il giovane si era scagliato contro il televisore danneggiandolo con un pugno; sempre con un pugno aveva colpito la porta di ingresso dell’appartamento in cui vive con i familiari, danneggiandola irrimediabilmente. Nonostante la presenza degli agenti che cercavano di riportarlo alla calma, il giovane continuava ostinato nel suo atteggiamento violento e nel contempo minacciava di morte sia la madre che il fratello. Gli uomini della Sezione Volanti lo hanno quindi arrestato per il reato previsto. Concluse le formalità di rito, I.A.V. è stato tradotto presso la casa circondariale di Fuorni a Salerno, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca