fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

L’Ente del piccolo centro della Costiera Amalfitana offre un compenso alquanto irrisorio per affidare il servizio di comunicazione. La denuncia dell’Ordine dei giornalisti: “Rispetto per la nostra professione”

atraniDa tempo il Comune di Atrani era alla ricerca di un giornalista da assumere nel ruolo di addetto stampa, per migliorare le strategie di comunicazione dell’Ente e di relazione con i vari media.

Peccato però che, come si legge nel relativo bando, il corrispettivo offerto al professionista a cui affidare il servizio sia di soli 1500 euro annui, pari cioè a 125 euro al mese. Una cifra davvero irrisoria, nonostante si tratti del comune più piccolo d’Italia, che non è di certo passata inosservata. L'Ordine dei giornalisti della Campania, infatti, su segnalazione dell'Assostampa Valle del Sarno e dell'associazione Cava-Costa d'Amalfi, ha denunciato il bando per addetto stampa del Comune di Atrani. Come si legge nel comunicato congiunto, per l’Ordine regionale “il bando va immediatamente ritirato e rivisto in base alla legge 150 del 2000. Da parte delle amministrazioni pubbliche occorre rispetto nei confronti della legge e della nostra professione”.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca