fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

La notizia, data dal sito ferrovie.it, ha fatto arrabbiare il presidente del Comitato "Pendolari Nocera e Linea Storica": «Questo smonta le frottole che il percorso non sia adatto nemmeno ai diretti»
Un treno ItaloI treni ad alta velocità di Trenitalia e di Italo passeranno, dal 21 settembre all'11 ottobre, sulla linea storica.

Il motivo è l'interruzione per lavori della parallela linea ad alta velocità "A Monte del Vesuvio". I treni "saranno dunque deviati sul tracciato storico che da Nocera Inferiore conduce a Salerno, passando per Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare con lo spettacolare tratto finale che si affaccia sul Golfo di Salerno", scrive il sito ferrovie.it.
Letteralmente arrabbiato il presidente del Comitato "Pendolari Nocera e Linea Storica", Antonioluigi Villani: «Tutto ciò smonta per l'ennesima volta, e questa volta in modo ancora più clamoroso, la strampalata teoria dell'amministrazione regionale De Luca-Cascone, secondo la quale la Linea Storica non potrebbe essere servita in alcun modo dai treni ad Alta Velocità e nemmeno dai treni "diretti".
Noi del Comitato "Pendolari Nocera e Linea Storica" da anni ci stiamo battendo in proposito avverso la Giunta Regionale De Luca-Cascone per il ripristino della corretta funzionalità "promiscua" della stazione ferroviaria di Nocera Inferiore e della Linea Storica. Riprendiamoci ciò che ci è stato ingiustamente tolto!».
Intanto il 15 settembre Italo ha effettuato una corsa prova Napoli-Salerno e ritorno sulla linea storica via Cava de' Tirreni. Il viaggio, finalizzato all'acquisizione della conoscenza linea da parte del personale di condotta, ha avuto come protagonista l'ETR.675 n.20 Evo.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca