fbpx

Oltre 100 imprese turistiche e della ristorazione controllate dai militari dell'Arma in Cilento insieme agli ispettori del lavoro. Oltre 25mila euro di sanzioni
I controlli dei carabinieri sui lavoratori cilentaniOltre 100 imprese controllate e sanzioni per oltre 25mila euro. È il bilancio di un'operazione messa a segno nella settimana di Ferragosto dal Nucleo Carabinieri per la Tutela del Lavoro del Comando provinciale di Salerno unitamente a personale dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro.

Nel mirino dei militari il lavoro nero, che spesso la fa da padrone nei contesti di lavoro stagionale balneare, ed il rispetto delle norme anticovid. I controlli, che nello specifico hanno interessato diversi stabilimenti balneari della costiera Cilentana, consentivano di accertare violazioni amministrative in materia lavoristica ed in materia di contrasto e contenimento della diffusione del virus «covid-19», elevare ammende per oltre 1.500 euro e di deferire in stato di libertà il gestore di un lido balneare per violazioni inerenti la L. 300/1970 (Statuto dei diritti dei lavoratori). Sono state invece 59 le violazioni accertate per il mancato rispetto della normativa “anti covid”, con sanzioni, nello specifico, per 23.760 euro.