fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Nel conteggio giornaliero della Regione compaiono anche i 25 legati al focolaio di Sant’Antonio Abate. Controlli in tutta l’area nord della provincia tra coloro che sono stati nelle strutture dove è esploso il contagio

di Redazione

Nel bollettino giornaliero dell’Unità di Crisi della Regione Campania si registrano 29 nuovi casi di positività al Covid-19, di cui 25 individuati nella giornata di ieri e relativi al focolaio di Sant’Antonio Abate, dove è stata istituita la zona rossa dal presidente Vincenzo De Luca. Proprio in relazione ai contagi legati alle strutture ricettive “La Sonrisa” e “Hotel Villa Palmentiello”, in tutta l’area nord della provincia di Salerno sono in corso controlli sanitari su chiunque sia stato nelle due strutture nelle ultime due settimane, con molti cittadini già posti in isolamento domiciliare in attesa di tampone.

A Cava de’ Tirreni, il sindaco Vincenzo Servalli in serata ha confermato un nuovo caso positivo al Covid-19 nella città metelliana. Si tratta di una giovanissima, asintomatica, di ritorno da un viaggio in Grecia. Come scrive il primo cittadino cavese, “nelle ultime ore sono 23 le persone rientrate dall'estero e, sulla base della recente ordinanza regionale, poste in isolamento per 14 giorni. A questo proposito ricordo l' obbligo per tutti coloro che rientrano da viaggi all'estero di comunicare alla Asl il loro rientro per il protocollo di rito. L'azione di monitoraggio dell'Asl si sta effettuando anche su alcuni nostri concittadini che hanno avuto contatti con il focolaio di Sant'Antonio Abate”. Servalli ha ribadito la necessità di avere senso di responsabilità, soprattutto per i più giovani.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca