fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

L’uomo, che sostava nei pressi dell’istituto comprensivo “Alfonso Balzico” si denudava mostrando i genitali alle ragazze di passaggio. Decisive le numerose testimonianze raccolte dalla Polizia

arresto polizia violenza sessualeNei giorni scorsi, dopo una serie di attività investigative, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di atti osceni un uomo di 63 anni, B.A. originario del napoletano e residente in un comune della provincia di Salerno, con piccoli precedenti per reati contro la persona.

A seguito di alcune segnalazioni pervenute al Commissariato, i poliziotti hanno controllato l’auto dell’uomo che solitamente sostava davanti all’istituto comprensivo “Alfonso Balzico” con i vetri abbassati, denudandosi parzialmente e mostrando i genitali alle ragazze di passaggio. Dalle testimonianze delle giovani sentite in seguito alle segnalazioni, gli agenti hanno individuato l’uomo come autore abituale delle condotte oscene, ripetute nei pressi dell’edificio scolastico situato in pieno centro cittadino dove è frequente il passaggio di giovani donne, spesso minorenni. Gli agenti hanno avviato le procedure per l’applicazione della misura di prevenzione del divieto di ritorno nel comune di Cava de’ Tirreni.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca