Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Alzi la mano chi di noi non ha mai posseduto in anni passati la madre di tutti i cellulari, oppure per gli appassionati di Matrix l'apparecchio telefonico futuristico che rese famoso Keanu Reeves

di Chiara Ruggiero

Nokia, Sony Ericsson e Motorola sono l' esempio vivente di tre aziende leader nel settore della telefonia che verso la fine degli anni 90 e inizi del 2000, quasi in regime di oligopolio regnavano sovrane nel settore delle comunicazioni telefoniche.

Nostalgia degli anni Ottanta e Novanta? Di quando eravate teenager, curiosi di provare ogni gadget tecnologico? Ecco, la classifica dei più significativi...

di Francesca Melody Tebano

Non si tratta di scoperte rivoluzionarie, come l'invenzione di radio e televisione, e nemmeno le ultime scoperte dell'anno passato, ma di gadget tecnologici che hanno cambiato la vita della maggior parte degli adolescenti negli ultimi vent'anni.

Una nuova panoramica sulle attitudini e i comportamenti in rete degli italiani, dal cyberbullismo alle frodi, passando per le molestie. Paradossalmente, i pericoli maggiori li corrono gli adulti


di Francesca Melody Tebano


Dopo la tanto discussa legge del cyberbullismo dell'anno passato, la multinazionale Microsoft, in occasione dell'ultimo Digital Civility Index, ha deciso di analizzare le attitudini e i comportamenti negativi degli utenti in Rete, sia degli adulti (18-74 anni), che degli adolescenti (13-17).

Secondo uno studio pediatrico, per sviluppare la forza della mano e la destrezza necessaria per tenere le matite, i piccoli non dovrebbero trascorrere così tante ore davanti ad uno schermo

di Alina D’Aniello

Un uso smodato di telefoni touchscreen e tablet impedisce ai muscoli delle dita dei più piccoli di svilupparsi a sufficienza per consentire loro di tenere una matita correttamente, dicono i pediatri più anziani.

La ricerca, realizzata attraverso l’impiego dell’intelligenza artificiale, sfrutta la vasta rete di vasi sanguigni contenuta all’interno del bulbo oculare

di Alina D'Aniello

La notizia è stata rilasciata su Nature Biomedical Engineering, una rivista medica online, da parte dell’azienda statunitense, la cui unica premessa è stata: “occorre fare ancora molta ricerca”.
Tuttavia, quanto alla previsione delle malattie cardiovascolari, questo metodo sarebbe più preciso delle tradizionali misure impiegate, quali ad esempio l'applicazione di un ago nel braccio del paziente. 

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
174
Articoli
6566
Visite agli articoli
8391025
« Giugno 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30