fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

In data odierna il Presidente della LND ha prolungato la sospensione delle manifestazioni organizzate dalla Lega Nazionale Dilettanti, sia a livello nazionale che territoriale in merito alla situazione verificatasi a seguito dell’emergenza sanitaria dovuta al diffondersi del Coronavirus

di Maria Esposito

sibilia

Di seguito riportiamo il Comunicato Ufficiale consultabile sul sito della Lega Nazionale Dilettanti www.lnd.it/it/comunicati-e-circolari/comunicati-ufficiali/stagione-sportiva-2019-2020:

La Lega Cadetta e le 20 società associate scendono in campo a sostegno della ricerca scientifica del Consiglio Nazionale delle Ricerche sul Coronavirus, con un SMS o una chiamata da rete fissa al numero 45587 dal 28 marzo al 16 aprile. Balata:"Aiutiamo la ricerca!"

di Maria Esposito

GrandeCuoreSerieB

Dal giorno in cui è scoppiata in Italia l’emergenza sanitaria da Covid-19, i ricercatori del CNR hanno messo in campo le loro competenze e la loro esperienza, dando il via alla prima attività di ricerca sul Coronavirus a livello nazionale. Il progetto di ricerca sul Covid-19 del CNR, guidato dal Dipartimento di scienze biomediche (Dsb), si pone l’obiettivo di individuare i cosiddetti bersagli cellulari specifici per poi, successivamente, ideare farmaci per la terapia delle infezioni virali, con tecniche che vanno dalla biologia molecolare e cellulare, agli studi morfologici, agli screening di un grande numero di molecole che possano interagire con il meccanismo biologico e all'analisi bioinformatica e modellistica

Il Covid-19 costringe allo stop le competizioni sportive di mezzo mondo, con ripercussioni economiche e sociali mai verificatesi prima. Cosa ne sarà alla fine dell’emergenza?

di Maria Esposito e Nello Vicidomini

Lo sport chiude i battenti. L’emergenza Coronavirus ha portato alla sospensione di ogni attività agonistica nella maggior parte dei Paesi, ormai in larga scala coinvolti nel contagio. Sarà lo stesso quando tutto questo finirà? È la domanda che in molti in questi giorni si pongono. Il calcio, il basket, il ciclismo, l’automobilismo, il motociclismo: gli sport più diffusi e seguiti al mondo devono fare i conti con quella che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito pandemia, una minaccia globale, capace di scuotere da un giorno all’altro le istituzioni governative, costringendole ad attuare provvedimenti restrittivi di ogni genere.

Nella giornata di ieri il Cio ha deciso di rinviare ufficialmente i Giochi Olimpici al prossimo anno. Una soluzione univoca vista l’evoluzione negativa della pandemia che ha coinvolto tutto il mondo. La necessità di fermarsi quest’anno è nata dalle continue richieste delle nazioni partecipanti di posticipare l’evento

di Maria Esposito

olimpiadirinviate2

La decisione del rinvio all’estate 2021 delle Olimpiadi di Tokyo è ufficiale, l'ha annunciata il Primo Ministro giapponese Shinzo Abe dopo una conference call con il presidente del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) Thomas Bach. Una conclusione arrivata improvvisamente visto che le parti domenica sera si erano concesse quattro settimane di tempo per decidere.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca