fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il Mangino dalla città di Sant'Alfonso e il nostro alberghiero Rea tra gli otto vincitori del concorso promosso dalla Regione Campania. Le premiazioni nella sede del Parco Nazionale del Vesuvio

Un vero trionfo, quello conquistato da due scuole dell’Agro: l’IPSSEOA “Domenico Rea” di Nocera Inferiore e il Liceo Scientifico “monsignor Bartolo Mangino” di Pagani al Concorso ”Giovani della Campania per l’Europa, l’agricoltura, l’ambiente e lo sport”, dove sono risultate fra le otto vincitrici.

Il progetto è stato lanciato dalla Regione Campania, col suo assessorato ai Fondi europei, politiche giovanili, cooperazione europea e bacino euromediterraneo, in alleanza con l’Ufficio scolastico regionale, col patrocinio dell’Ufficio italiano della Commissione europea e col supporto del Formez PA. Vi hanno partecipato studenti dai 14 ai 19 anni di 85 scuole superiori della regione. La premiazione ha avuto luogo nelle suggestive scuderie del Palazzo mediceo di Ottaviano, sede del Parco Nazionale del Vesuvio.
Il concorso si è articolato in vari step: si è prima proceduto alla formazione dei formatori, sui temi europei prescelti, quali la cittadinanza europea; la sostenibilità e l’ambiente; l’agricoltura e l’alimentazione; l’educazione motoria e lo sport. Poi i docenti hanno trasferito ai loro alunni quanto appreso e affinato, affinché potessero realizzare spot, cortometraggi, videogiochi e app inerenti a tali tematiche. Le otto scuole vincitrici, quattro del biennio e altrettante del triennio, hanno realizzato prodotti multimediali efficaci e incisivi.
Molte delle scuole partecipanti alla cerimonia sono state sostenute anche dalla presenza di rappresentanti istituzionali del Comune di appartenenza.
Senza entrare nei particolari di tutt’e otto le produzioni vincenti, zoomiamo sulle eccellenze di casa nostra: sul tema della cittadinanza europea, per il biennio, ha vinto per il triennio il Liceo scientifico “monsignor Bartolo Mangino” di Pagani, con il fulminante spot: “Strappare, ricostruire, unire, sorridere”, il quale lancia un messaggio di superamento delle diseguaglianze e dei conflitti attraverso l’ombrello dell’Unione europea.
Molto soddisfatto è apparso il sindaco di Pagani, Salvatore Bottone, che ha partecipato alla cerimonia e si è mostrato particolarmente entusiasta di questa meritata vittoria. Il merito va ai ragazzi in gamba che hanno prodotto lo spot nonché alla dirigente scolastica Ezilda Pepe ed alle splendide insegnanti che hanno motivato i loro alunni.
Sul fronte della sezione agricoltura e alimentazione, i ragazzi del triennio dell’IPSSEOA Domenico Rea di Nocera Inferiore hanno sintetizzato efficacemente i concetti dell’equilibrio nella spesa alimentare e del contenimento dello spreco con ‘Prima di comprare, pensa’. Anche in questo caso si è trattato di uno spot, ovvero la difficile sfida di concentrare in 30 secondi concetti complessi, con un linguaggio comprensibile a tutti.
Per il Comune di Nocera Inferiore c’era l’assessore alla Cultura e all’Istruzione, Maria Laura Vigliar, che da dirigente scolastica in quiescenza, ben ha saputo valutare il grande lavoro che ha consentito la vittoria dei ragazzi del Rea.
Anche in questo caso è stato decisivo l’impegno della preside Anna Califano e dei docenti che hanno ben instradato i nostri giovani vittoriosi.
Alla cerimonia di premiazione, affollata dei giovani vincitori, altamente creativi, dei loro insegnanti e dirigenti scolastici, di alcuni esponenti delle amministrazioni locali, hanno partecipato l’assessore ai Fondi europei, politiche giovanili, cooperazione europea e bacino euromediterraneo, Serena Angioli; la direttrice generale dell’Ufficio Scolastico regionale, Luisa Franzese; il presidente del Parco Nazionale del Vesuvio, Agostino Casillo e la direttrice del Formez PA di Napoli, Valeria Spagnuolo, che hanno introdotto la giornata con i loro interventi. Un pezzettino di Nocera Inferiore era presente anche attraverso Annamaria Barbato Ricci, componente della Commissione giudicatrice presieduta dal professor Rocco Gervasio dell’USR, la quale ha svolto il ruolo di ‘cerimoniera’ della giornata.
«Sono molto soddisfatta dei risultati di quest’ ‘anno zero’ della nostra Azione di sistema – ha affermato l’assessore Angioli – che ha rappresentato il rompighiaccio di una inedita presenza delle tematiche europee nei programmi scolastici, grazie alla partecipazione al Progetto di ben 85 Istituti di tutta la Campania.
Ai giovani vincitori del triennio toccherà, a fine luglio, un soggiorno di vacanza-studio a Ventotene, l’isola dell’arcipelago pontino dove fu scritto il famoso Manifesto di Ventotene, che ispirò la nascita dell’UE; gli studenti del biennio godranno di periodi di apprendimento e svago nelle oasi naturalistiche della Campania. Dobbiamo cominciare da qui – ha concluso l’assessore Angioli – da iniziative così coinvolgenti, la costruzione dell’Europa del domani, fondata su persone consapevoli di essere cittadini europei». 

Cerca