fbpx

Due "panchine rosse" posizionate nel plesso di scuola media "U. Nistri" a Spinaceto e nel plesso di scuola elementare "Castel di Leva"
"Chiunque deve e può contribuire alla sua diffusione attraverso la posa di una panchina rossa in una piazza, in un giardino pubblico, davanti ad una scuola, a un museo o in un centro commerciale, in ogni luogo".


È con questo spirito che il municipio Roma Nove ha patrocinato e sensibilizzato il posizionamento di queste panchine nelle scuole e nei parchi del territorio. L'IC Via Frignani ha partecipato posizionando due panchine nel plesso di scuola media "U. Nistri" a Spinaceto e nel plesso di scuola elementare "Castel di Leva".
L'importanza di questa manifestazione ha un doppio valore: non solo è un simbolo della lotta alla violenza sulle donne, ma è soprattutto un momento di riflessione e prevenzione fatto a scuola: a dipingere le panchina, infatti, sono stati alcuni alunni sotto la guida del professore Valentino Boccacci e delle maestre Marilena Falbo e Giuseppina Giuliano. A inaugurare e posizionare la targa commemorativa sono intervenuti il presidente della commissione pari opportunità Paola Vaccari e l’assessore Ludovica Tranquilli. Un piccolo gesto ma dal grande valore simbolico, perché la cultura del rispetto si impara sin da piccoli.
«La panchina rossa - come detto dal DS Gianfranco Turatti - serve per ricordare che il femminicidio e la violenza sulle donne, fisica, psicologica, economica e lo stalking non devono più esistere».
Sono un simbolo per non dimenticare, per costruire un percorso di sensibilizzazione, per promuovere e sostenere azioni concrete con le Istituzioni, i Comuni, le associazioni, le scuole, le famiglie, le aziende, la società civile tutta.