fbpx
Per la tua pubblicità sul Risorgimento Nocerino

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

L’importanza della valutazione pre-operatoria del paziente candidato all’intervento è stato il tema centrale dei lavori del Congresso nazionale della Società italiana di Flebolinfologia. Menzione speciale per Maurizio Pagano, chirurgo dell’ “Andrea Tortora”, ideatore della ESVT

Valutare attentamente, nella fase pre-operatoria, i parametri anatomici ed emodinamici del paziente candidato al trattamento chirurgico per la cura delle più complesse patologie vascolari, per stabilire l’effettiva necessità di sottoporlo all’intervento.

Grazie all’utilizzo, per la prima volta al mondo, di un tipo di assistenza meccanica ventricolare sia prima che durante l’intervento, sono stati drasticamente abbassati i rischi di decesso che, nel caso delle persone operate, erano quattro volte superiori ad altre operazioni

Una tecnica già conosciuta ma usata per la prima volta al mondo nella fase precedente un’operazione ha permesso all’equipe di cardiochirurgia del Ruggi d’Aragona di Salerno, guidata dal dottor Severino Iesu, di salvare la vita a tre pazienti altrimenti ad alto rischio di decesso in fase di intervento.

La 33enne Annalisa Vitulano ha potuto dare alla luce la piccola Desirée Maria per l’intervento in extremis del ginecologo Mario Polichetti. Aveva ricevuto in gravidanza una pessima assistenza dal medico scelto in precedenza                                          

Rischia di perdere la bimba che porta in grembo, ma decide di cambiare ginecologo a tre giorni dal parto e dà alla luce la splendida Desirée Maria. Arriva un’altra storia a lieto fine dall’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” dove Annalisa Vitulano, 33enne di Nocera Inferiore (nella foto con il dottor Mario Polichetti), è diventata madre al termine di nove mesi molto concitati.

La vita dopo il trapianto e il ruolo di primo piano dell'Azienda ospedaliera universitaria Ruggi d'Aragona in Campania in discussione in un convegno che accompagnerà i festeggiamenti

Prenderà il via domani, 18 dicembre, alle 9:30, l’incontro “Buon Natale e… 370 di questi giorni”, festa dei trapiantati di rene di Salerno. L’appuntamento è nel Salone dei marmi di Palazzo di Città a Salerno dove si discuterà della vita dopo il trapianto di rene: la gestione della terapia immunosoppressiva e la prevenzione delle complicanze.

A gestire l'incontro il primario della Neurologia dell'ospedale salernitano, Renato Saponiero, coadiuvato dal responsabile scientifico Daniele Romano

Lunedì 12 novembre, a partire dalle 9, nell’Aula Scozia del plesso Ruggi dell’azienda ospedaliera universitaria di Salerno prenderà il via il corso “La gestione della rete nello stroke ischemico acuto, dal territorio al trattamento”.

barbagallo

pubblicità elettorale. Committente il candidato

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca

Statistiche generali

Utenti
180
Articoli
7844
Visite agli articoli
10578436
« Maggio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31