fbpx

Dopo le edizioni dal 2005 al 2008 e l’edizione del 2017 una nuova edizione del progetto finalizzato a diffondere tra i giovani una cultura della pace, del dialogo e della solidarietà

di Alessandro Picca

Giovedì 17 gennaio avrà inizio, a Nocera Inferiore, la “Scuola di pace 2019”, promossa ed organizzata dall’associazione “Scuola di Pace - Nocera Inferiore”. All’iniziativa parteciperanno 160 studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Nocera e dell’Alberghiero “M. Pittoni” di Pagani.

Dopo aver affrontato negli anni passati temi quali il conflitto israelo-palestinese nel dialogo tra diversi, il problema della mancanza dei diritti fondamentali e il rispetto per le culture altrui, il progetto, quest’ anno, si chiamerà “Restiamo Umani” e riguarderà il problema dell’ immigrazione, con lo scopo di analizzare le cause vere e strutturali di questo fenomeno epocale e di proporre ai giovani i valori dell’accoglienza, del dialogo e della solidarietà che sono il cuore della nostra Costituzione, contro gli atteggiamenti di chiusura, odio e disumanità che si stanno diffondendo nel paese. Il progetto si articolerà in 4 incontri a cadenza mensile.
Il primo incontro si terrà giovedì 17 gennaio presso l’ Istituto “Alberto Galizia” dalle 9:30 alle 12:30; il secondo invece si avrà martedì 5 febbraio, dalle 9:30 alle 13, presso l’ IPSSEOA “Domenico Rea” di Nocera Inferiore; il terzo incontro invece sarà svolto lunedì 18 marzo all’ISS “Cuomo-Milone” di Nocera Inferiore, dalle 9:30 alle 12:30.
Il quarto ed ultimo incontro invece si terrà nella prima decade di aprile nell’aula consiliare di Nocera Inferiore, dalle 9:30 alle 12:30, con l’intervento di padre Alex Zanotelli.